Le Case Londinesi – Capitolo II

Posted on

Visto l’enorme successo che ha riscosso il “Capitolo I” di questo racconto, Simona mi ha chiesto di continuare a parlarne su The Red Moustaches e quindi… Why not?!!

I tanti commenti e i messaggi personali che mi sono arrivati mi hanno fatto pensare… Che questi articoli piacciano perché tutti in fondo hanno il desiderio di cambiare vita o semplicemente perché è piacevole cimentarsi nelle storie di un altro e immaginare ” …E a me cosa accadrebbe?”

Ognuno ha una sua propria storia, quando arrivi in una città come questa, senza volerlo ognuno di noi capita, per sbaglio la maggior parte delle volte, in un percorso che non avrebbe mai immaginato.

Inizia quasi sempre da dove trovi casa… A Londra non si affittano case ma si affittano stanze… In base a dove trovi la tua…
Ecco,li inizia la tua avventura e inizi a plasmare il tuo stile. Cercare casa è difficilissimo, chi mette piede qui per la prima volta il primo ostacolo lo incontra qui. Se speri di trovare il tuo appartamentino pulito,ad un passo dal “centro”, con il giardinetto curato e la vicina di casa inglese che sforna torte davanti al davanzale della finestra… Dimenticatevelo!!!
Eliminate il pensiero di trovarvi lo stereotipo di “Bridget Jones” come coinquilino ma piuttosto andate a dare un’occhiata al film Notting Hill e guardate bene il coinquilino di Hugh Grant… Ecco, lui è il più classico inglese che esista a Londra e quelle sono le case che trovi!!!
Tutte uguali (a meno che tu non viva a Mayfair,ma li ,se un giorno ci arriverò… Dimenticatevi di ciò che ho scritto adesso!)

Le Case Londinesi

Sono create per far soldi… Cucine non abitabili,  eliminano le living room per farne posti letto, non hanno balconi, solo finestre, stanze e bagni…
Si bagni perchè il modello inglese non impone due bagni “completi” per appartamento ma bensì una stanza con lavandino e vasca e un’altra con solo la “tazza”…Modello “noi hai altre chance”, 1m x1,5m, una tazza, tu e il muro davanti…
Devi farla e poi, con molta indiscrezione salti nell’altra stanza per “lavarti” perchè ancora oggi, nel 2013, loro non hanno capito il bisogno essenziale del bidèt!!!

Fortunatamente io ho sempre avuto case che comprendevano il bagno tutto in una stanza (ad eccezione del pezzo essenziale s’intende!) e mi sono sempre ritenuta una “privilegiata” ma comunque detto questo e avendovi preparato a che genere di vita andate incontro per cercare casa basta semplicemente usare il vostro pc,Londra e tutta la comunità londinese è una di quelle che funziona online, cerca semplicemente “looking for a room/flat/house” e tac…
Milioni di siti affidabili ti si aprono,con foto,prezzi e descrizioni di tutto,persino i profili dei coinquilini in certi casi!
Tra i più famosi gumtree.com e spareroom.co.uk.
Prezzi alle stelle… Qui si fanno i conti “a settimana” non al mese… Una singola non la troverete mai al di sotto di 140 pounds a settimana e quindi,se la matematica non è un’opinione… Costa cara questa STANZA!!!

Le case Londinesi (2)

Spostarsi a Londra

OK,quindi sappiamo dove si studia l’inglese,come sono e come si cercano le case…cosa manca??? Ah già…
Come mi “muovo” a Londra???
Bene, lo racconto a te, che vieni dalla mia stessa città,che hai avuto il motorino a 14 anni e la macchina subito a 18… A te, che non hai mai utilizzato come me prima d’ora… I mezzi pubblici!!!

Fortunatamente la mia esperienza con i mezzi pubblici è iniziata qui,in una delle città meglio organizzata a livello europeo per spostamenti… Parlo di metropolitana,underground per essere corretta e di bus (si perchè qui si chiamano bus e no “autobus”!).
Una sola parola… Funzionano!
Come una macchia d’olio che si espande Londra è suddivisa in zone circolari che “camminano a coppia” (1-2,3-4,5-6),comprando una “oyster card” e facendo un abbonamento settimanale per esempio, zona1-2 a £30,40, puoi girovagare per tutta Londra senza limiti. La metro arriva quasi ovunque,le mappe sono semplici da leggere e ad ogni stazione c’è comunque sempre più di un operatore TfL (Transport for London) che può aiutarti a capire i cambi. E quando la metro chiude??? Pam, parte il servizio di bus notturno che ricopre ancora tutta la città! Insomma…non hai un mezzo tuo qui ma di certo non resti mai “a piedi”!!!

La Mia Vita

Vi dicevo che lo stile di chi arriva a Londra viene influenzato da dove trovi casa… Io vivo a East London ( si perchè qui si parla di Nord, Sud, Est e Ovest nella stessa città!), vivo a East da sempre  e non potrei allontanarmi mai da questa zona è la mia, i miei amici sono qui,i miei locali di fiducia sono qui…
Quando dici in giro dove vivi e, nel mio caso rispondi a East, chi ti ascolta fa sempre un sorrisino come per dire… Eh… è la zona dove tutti portano gli occhiali ma non per proteggersi dal sole, è la zona delle notti brave e dei giorni strani, Brick Lane è la parte vintage di London, la domenica trovi tutti i mercatini del vintage e gli artisti di strada che popolano, a parer mio , la più bella strada di Londra…
Qui a East vivono quelli che “voi” chiamereste “quelli scoppiati”, quelli che si tingono i capeli di verde, di blu o di bianco, quelli che nel dubbio di cosa mettersi rispolverano il costume di Halloween ad aprile, quelli che cantano per strada a squarciagola… Insomma quelli che voi considerereste strani mentre io li considero giusti!

Se poi vuoi la classica passeggiata con le bancarelle in ordine davanti alla via con le casette colorate e i caffè concerto allora non perderti come giusto che sia i mercatini di Portobello il sabato e la domenica, se c’è anche un raggio di sole Notting Hill diventa proprio lo scenario perfetto e ti potresti ritrovare a passeggiare canticchiando “when you say nothing at all” senza nemmeno accorgertene! E poi ancora, se cerchi invece la classica baraonda del “centro” ovvero lo shopping sfrenato che ti sfinisce già dopo due ore solitamente…beh, qui hai bisogno di molta più forza e pazienza…Oxford Street, Regent Street, Carnaby Street o la ricchissima Bond Street con i suoi Luxury Brand… Beh qui non vi bastano due giorni per entrare e uscire da tutti i negozi che ci sono!!!

Le case Londinesi (1)

In questo periodo poi,queste strade diventano magiche proprio…lo so che è un po’ presto ma loro sono fatti così, il Natale è ancora lontano ma qui hanno già montato tutto…pensate che io lavoro a Regent Street (la strada che congiunge Piccadilly Circus e Oxford Circus) e proprio sabato ci sarà la cerimonia di “accensione delle luci di Regent Street” con Emma Bunton e Mel C. che canteranno per l’occasione “2become 1” e se anche tu sei nata negli anni ottanta puoi capire come sono felice io di vedere le mie eroine dell’adolescenza che cantano un successo degli anni 90 nella via del mio negozio!) Mentre per gli amanti dei “centri commerciali” come non consigliare il paradiso di Harrods,il più lussuoso centro commerciale d’Europa o Westfield a Stratford,costruito in occasione delle Olimpiadi è oggi il più grande d’Europa!!! Insomma amici… Che decidiate di trasferirvi o semplicemente avete voglia di regalarvi una vacanza… Londra vi aspetta e perchè no, io pure!!!

Alla prossima settimana… Vi parlerò delle persone, di chi incontri a Londra e di come, certe volte, sia proprio uno sconosciuto a darti i migliori insegnamenti di vita e di come gli amici diventano i tuoi punti di riferimento!

Si dice che chi si stanca di Londra vuol dire che è stanco della vita…io vi dico YOLO…

You Only Live Once!!!

 

3 Comments

  1. Just Rebel says:

    S t r a p i a c i u t o !

    1. simoredmoustaches says:

      Grazie! a breve il prossimo post ! continua a seguirci 😉

  2. Tablet, smartphone e tv: ecco le app per votare i tuoi talent preferiti! | The Red Moustaches | by Simona Pastore ~ Fashion Blogger Siciliana says:

    […] abbiamo già ospitato Alessandra che ci ha parlato della sua esperienza a Londra, e di come sono le case londinesi. Oggi ospitiamo invece un’altra […]

Leave a comment

Your email address will not be published.